Magazine

/Magazine

Cause di esclusione ISA- Risposta ad interpello dell’Agenzia delle Entrate dell’11 novembre 2019, n. 479

La normativa prevede che gli indici non si applicano ai periodi d'imposta nei quali il contribuente ha iniziato o cessato l'attività ovvero non si trova in condizioni di normale svolgimento della stessa. Le istruzioni parte generale ai modelli ISA 2019, approvate con provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle entrate del 30 gennaio 2019 prevedono che: "Sono esclusi dall'applicazione degli ISA: a) i contribuenti che hanno iniziato l'attività nel corso del periodo d'imposta" e sono, altresì, esclusi "d) i contribuenti che non si trovano in condizioni di normale svolgimento dell'attività". La causa di esclusione di cui al comma 6 del richiamato articolo [...]

Privacy e lotta all’evasione fiscale – Intervento del Presidente del Garante A. Soro.

Antonello Soro, Presidente del Garante per la protezione dei dati personali bacchetta "alcuni esponenti politici anche di governo" che in questi giorni lamentano la tutela della privacy come un ostacolo ad una radicale lotta all'evasione fiscale, una lamentela che bolla come "grossolana sciocchezza e una colpevole ignoranza". Intervenuto ai microfoni di Zapping Radio 1, riguardo alla posizione di considerare la privacy un ostacolo alla lotta all'evasione, Soro ha commentato: "Se non fosse una grossolana sciocchezza e una colpevole ignoranza delle leggi e dei fatti ci sarebbe da ridere". "L'evasione fiscale - ha ribadito il Garante - rappresenta uno dei fenomeni di più [...]

Dichiarazione di successione e diritto di abitazione – Risposta ad interpello dell’Agenzia delle Entrate del 4 novembre 2019, n. 463

Lo status di convivente può essere riconosciuto sulla base di una autocertificazione resa ai sensi del citato articolo 47 del DPR n .445 del 2000 sebbene la convivenza con il de cuius non risulti da alcun registro anagrafico e la convivente superstite non abbia la residenza anagrafica nella casa di proprietà del de cuius. Con riferimento, inoltre, al diritto di abitazione riconosciuto al convivente di fatto superstite occorre far riferimento al comma 42 della legge 76 del 2016 secondo cui "Salvo quanto previsto dall'articolo 337-sexies del codice civile, in caso di morte del proprietario della casa di comune residenza il [...]

Trasferimenti immobiliari nell’ambito di vendite giudiziarie – Risposta ad interpello dell’Agenzia delle Entrate del 29 ottobre 2019, n. 442

Trasferimenti immobiliari nell'ambito di vendite giudiziarie-agevolazioni imposta di registro, ipotecaria e catastale. Con riferimento ad un immobile acquistato all'asta nell'ottobre2016, trova applicazione l'articolo 16, così come modificato dalla legge di stabilità 2017. Pertanto, si potrà procedere all'alienazione o con la presentazione di istanza di ricalcolo dell'imposta in misura ordinaria e dei relativi interessi, entro 5 anni (e non più due anni) dall'acquisto in asta. Risposta ad interpello dell’Agenzia delle Entrate del 29 ottobre 2019, n. 442

Donazione e agevolazione “prima casa” – Risposta ad interpello dell’Agenzia delle Entrate del 29 ottobre 2019, n. 443

L'eventuale risoluzione per mutuo consenso dell'atto di donazione non comporta la perdita dell'agevolazione "prima casa". In tema di risoluzione consensuale del contratto, il mutuo consenso assolve alla funzione di ritrattazione bilaterale di un negozio per concorde volontà delle parti. Tale accordo è espressione dell'autonomia negoziale dei privati, i quali sono liberi di regolare gli effetti prodotti da un precedente negozio, avente ad oggetto anche il trasferimento di diritti reali immobiliari, indipendentemente dall'esistenza di eventuali fatti o circostanze sopravvenute, impeditive o modificative dell'attuazione dell'originario regolamento di interessi. Poiché la pattuizione con la quale si verifica la"retrocessione" del bene donato nuovamente in [...]

Privacy- NEWSLETTER N. 458 del 28 ottobre 2019

NEWSLETTER N. 458 del 28 ottobre 2019 • Privacy: Pa e servizi assicurativi, attenzione agli errori nei bandi di gara • Food delivery, marketing, fatturazione elettronica sotto la lente del Garante • Nautica da diporto, chieste maggiori tutele per i dati personali • Gdpr: è online l’ultimo pacchetto di webinar della piattaforma T4Data   Privacy: Pa e servizi assicurativi, attenzione agli errori nei bandi di gara E’ scorretto obbligare l’assicurazione vincitrice ad assumere l’incarico di responsabile del trattamento   Le pubbliche amministrazioni non devono inserire nei bandi di gara per i servizi assicurativi, l’obbligo per le compagnie aggiudicatarie di assumere l’incarico di responsabile del [...]

Tassazione ai fini dell’imposta di registro dell’atto di risoluzione per ‘mutuo consenso’ della compravendita immobiliare – Risposta Ag. Entrate n. 439

Tassazione ai fini dell'imposta di registro dell'atto di risoluzione per mutuo consenso della compravendita immobiliare Come affermato anche dalla Corte di Cassazione, con il 'mutuo consenso' le parti volontariamente concludono un nuovo contratto di natura solutoria e liberatoria, con contenuto uguale e contrario a quello del contratto originario. Con riferimento al trattamento tributario applicabile, ai fini della tassazione indiretta, all'atto di risoluzione si osserva che l'articolo 28 del d.P.R. 26 aprile 1986, n. 131, prevede che la risoluzione del contratto è soggetta all'imposta in misura fissa se dipende da clausola o da condizione risolutiva espressa contenuta nel contratto stesso ovvero stipulata [...]

Chiarimenti in merito alla data della fattura elettronica differita. Risposta Ag. Entrate n. 437

Chiarimenti in merito alla data della fattura elettronica differita. Con la risposta n. 389 pubblicata il 24 settembre 2019 sul sito internet della scrivente, sezione "Risposte alle istanze di interpello e consulenza giuridica", all'indirizzo www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Normativa+e+Prassi/Risposte +agli+interpelli/Interpelli/?page=normativa, cui si rinvia per ogni ulteriore approfondimento, sono stati forniti chiarimenti in merito alla corretta indicazione della data della fatturazione elettronica differita. In particolare, per quel che qui interessa, è stato precisato che l'indicazione contenuta nella circolare n. 14/E del 2019, ove è detto che è "possibile indicare una sola data, ossia, per le fatture elettroniche via SdI, quella dell'ultima operazione", rappresenta solo una [...]

Attività ispettiva di iniziativa curata dall´Ufficio del Garante – Registro dei provvedimenti n. 166 del 12 settembre 2019

Deliberazione del 12 settembre 2019 - Attività ispettiva di iniziativa curata dall´Ufficio del Garante, anche per mezzo della Guardia di finanza, limitatamente al periodo luglio-dicembre 2019 Registro dei provvedimenti n. 166 del 12 settembre 2019 IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NELLA riunione odierna, in presenza del dott. Antonello Soro, presidente, della dott.ssa Augusta Iannini, vicepresidente, della dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici e della dott.ssa Licia Califano, componenti e del dott. Giuseppe Busia, segretario generale; VISTO il Regolamento UE 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo ai trattamenti dei dati personali, nonché alla libera circolazione dei dati (di seguito “Regolamento”); [...]

Modifica del periodo di validità dell’ISEE – Messaggio dell’INPS del 23 ottobre 2019, n. 3835

Modifica del periodo di validità dell’ISEE corrente e ampliamento delle fattispecie in cui può essere richiesto. Messaggio dell’INPS del 23 ottobre 2019, n. 3835