Banca Dati

/Banca Dati

Obbligo dell’amministratore uscente alla riconsegna dei documenti ai condòmini – Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 2, ordinanza 16 aprile – 24 giugno 2021, n. 18185

La mancata nomina del nuovo amministratore, dopo la cessazione del suo incarico non legittima uno ius retinendi con riguardo alla documentazione nè un esonero dal rendiconto dell’amministratore uscente, intercorrendo il rapporto di amministrazione pur sempre con i singoli condomini mandanti del mandato collettivo, e non con il condominio inteso quale soggetto distinto ed unitariamente considerato. Trovando applicazione nel contratto che intercorre tra l’amministratore e i condomini le norme sugli obblighi e sulle attribuzioni del primo di cui agli artt. 1129 e 1130 c.c., e, per quanto non disciplinato, le disposizioni in tema di mandato (art. 1129 c.c., penultimo comma), alla [...]

Del risarcimento dei danni da illecito per il difetto di manutenzione del bene risponde l’alienante della nuda proprietà, condannato ad un obbligo di fare – Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 2, ordinanza 21 aprile – 30 giugno 2021, n. 18634

L’alienazione della cosa litigiosa durante il corso del processo non può, per sé sola, determinare il trasferimento all’acquirente dell’obbligazione di risarcire i danni cagionati da un’indebita attività dell’alienante, avente ad oggetto la cosa stessa. Invero, l’art. 111 c.p.c., u.c., per il quale la sentenza pronunziata contro l’alienante spiega i suoi effetti anche contro il successore a titolo particolare ed è impugnabile anche da lui, non si riferisce a qualunque ipotesi di successione a titolo particolare verificatasi nel corso del processo, ma solo alle ipotesi in cui il diritto che forma oggetto della successione si identifichi con quello sul quale si [...]

Omessa manutenzione delle parti comuni: anche il condomino danneggiato deve contribuire alle riparazioni – Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 2, ordinanza 16 aprile– 24 giugno 2021, n. 18187

Il condomino, che subisca nella propria unità immobiliare un danno derivante dall’omessa manutenzione delle parti comuni dell’edificio ai sensi degli artt. 1123, 1124, 1125 e 1126 c.c., assume, quale danneggiato, la posizione di terzo avente diritto al risarcimento nei confronti del condominio, senza tuttavia essere esonerato dall’obbligo, che trova la sua fonte nella comproprietà o nella utilità di quelle e non nella specifica condotta illecita ad esso attribuibile, di contribuire a sua volta, in misura proporzionale al valore della rispettiva porzione, alle spese necessarie per la riparazione delle parti comuni dell’edificio e alla rifusione dei danni cagionati. Corte di Cassazione, [...]

Revisione delle tabelle millesimali – Corte di Cassazione, sez. II Civile, 24 febbraio – 17 giugno 2021, n. 17391

In materia di condominio negli edifici, le tabelle millesimali, ex art. 69 disp. att. c.c., n. 2, possono essere rivedute e modificate (anche nell’interesse di un solo condomino) se è notevolmente alterato il rapporto originario dei valori dei singoli piani o porzioni di piano. Tale notevole alterazione del rapporto tra i valori proporzionali non è necessariamente correlata ad una modificazione materiale dello stabile, potendosi anche avere la creazione di un nuovo piano con mantenimento degli originari valori proporzionali. Compete perciò al giudice del merito stabilire, di volta in volta, se il mutamento delle condizioni dei luoghi o le opere realizzate [...]

Locazione – Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza 2 febbraio – 14 giugno 2021, n. 16743

Il principio di buona fede nell'esecuzione del contratto di cui agli artt. 1175 e 1375 c.c. legittima in punto di diritto l'insorgenza in ciascuna parte dell'affidamento che, anche nell'esecuzione di un contratto a prestazioni corrispettive ed esecuzione continuata, ciascuna parte si comporti nella esecuzione in buona fede, e dunque rispettando il correlato generale obbligo di solidarietà che impone a ciascuna delle parti di agire in modo da preservare gli interessi dell'altra, anche a prescindere tanto da specifici obblighi contrattuali, quanto dal dovere generale del "neminem laedere"; ne consegue che in un contratto di locazione di immobile ad uso abitativo l'assoluta [...]

Parti comuni – Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 2, ordinanza 14 aprile – 11 giugno 2021, n. 16589

Il passaggio in giudicato della pronuncia secondo cui è stata affermata l’inesistenza della comunione ovvero del Condominio sulle aree pertinenziali, determina che non possa più essere rimessa in discussione la questione relativa alla contitolarità delle aree pertinenziali, sulla quale si fonda la pretesa creditoria. Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 2, ordinanza 14 aprile – 11 giugno 2021, n. 16589 Presidente Lombardo – Relatore Criscuolo Motivi in fatto ed in diritto della decisione M.M.A. proponeva opposizione avverso il Decreto Ingiuntivo n. 66 del 2013, con il quale il Giudice di Pace di Tivoli aveva ingiunto il pagamento della somma di Euro 1.794,00, oltre [...]

Canna fumaria – Corte di Cassazione, sez. II Civile, ordinanza 5 marzo – 3 giugno 2021, n. 15441

La canna fumaria assolvendo alla stessa funzione dei camini, soggiace alla disciplina dettata in tema di distanze per fabbriche e depositi nocivi e pericolosi descritta dall’art. 890 c.c.. Tali elementi, se apposti nei pressi del confine con un fondo alieno, devono osservare le distanze stabilite dai regolamenti e in mancanza quelle necessarie ad assicurare la sicurezza, la solidità e la salubrità dei fondi finitimi. In presenza di un regolamento anche locale che disciplina il profilo delle distanze, per costante giurisprudenza, vige una presunzione di pericolosità assoluta la quale preclude qualsiasi accertamento concreto mentre, in difetto di una disposizione regolamentare, si [...]

Risarcimento danni – Corte di Cassazione, sez. VI Civile, ordinanza 30 marzo – 26 maggio 2021, n. 14469

Nessun risarcimento se non è sufficientemente provato il nesso causale tra la caduta e lo stato dei luoghi ove questa era avvenuta. Corte di Cassazione, sez. VI Civile, ordinanza 30 marzo – 26 maggio 2021, n. 14469 Presidente Graziosi – Relatore Pellecchia Rilevato che: 1. Z.U. convenne in giudizio il Condominio (omissis) al fine di sentirlo condannare al risarcimento dei danni subiti in occasione del sinistro occorsogli allorquando, messosi alla guida del suo ciclomotore, mentre stava uscendo dal proprio garage del Condominio, cadde rovinosamente a terra a causa della pavimentazione resa scivolosa dalla polvere, terra e sporcizia depositatasi nel tempo [...]

Distanze legali – Corte di Cassazione, sez. II Civile, ordinanza 18 febbraio – 31 maggio 2021, n. 15142

I poteri inerenti al diritto di proprietà, tra i quali rientra quello di esigere il rispetto delle distanze, non si estinguono per il decorso del tempo, salvi gli effetti dell’usucapione del diritto a mantenere la costruzione a distanza inferiore a quella legale. Discende da tale principio che anche l’azione per ottenere il rispetto delle distanze legali è imprescrittibile, trattandosi di azione reale modellata sullo schema dell’"actio negatoria servitutis", rivolta non ad accertare il diritto di proprietà dell’attore, bensì a respingere l’imposizione di limitazioni a carico della proprietà suscettibili di dar luogo a servitù. La convenzione che, benché trascritta, conceda al [...]

Regolamento di condominio contrario ad attività di pensione o affittacamere – Corte d’Appello di Milano, sez. III Civile, sentenza 4 – 13 gennaio 2021, n. 93

Le locazioni stipulate per finalità turistiche per brevi periodi non superiori a 30 gg ai sensi dell'art.53 del D.lgs. n.79/2011, che la Regione Lombardia ha espressamente escluso dall'ambito delle attività ricettive (quali proprio quelle di Bed and Breakfast ed affittacamere), non si distinguono dalle ordinarie locazioni  connotandosi solo per la loro durata transitoria. Dette locazioni, del resto, non sono necessariamente più moleste per gli altri condomini rispetto a quanto potrebbe esserlo una di ordinaria durata quadriennale, osservandosi ad esempio che il turista è di norma un adulto, senza animali al seguito e che per la maggior parte della giornata non [...]