Info Legali

//Info Legali

Privacy – Il pulsante “Mi piace” di Facebook – Corte di Giustizia, Sezione Seconda, sentenza 29 luglio 2019, causa C-40/17

Il pulsante "Mi piace" di Facebook L'operatore di un sito Web che incorpora su quel sito Web un plug-in sociale, come il pulsante "Mi piace" di Facebook che induce il browser di un visitatore di quel sito Web a richiedere contenuti dal fornitore di tale plugin e, a tal fine, trasmettere a tale fornitore i dati personali del visitatore possono essere considerati responsabili del trattamento ai sensi dell'articolo 2, lettera d), della direttiva 95/46. Tale responsabilità è tuttavia limitata al funzionamento o all'insieme delle operazioni che comportano il trattamento di dati personali per i quali determina effettivamente le finalità e [...]

Notificazioni e precetto – Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza 23 gennaio – 24 luglio 2019, n. 20070

È pacifico che il precetto abbia anche contenuto di atto di messa in mora e che le eventuali irregolarità o nullità del procedimento notificatorio dell’atto di precetto (in quanto atto non processuale, ma "giudiziario", propedeutico alla esecuzione ed al quale si applicano le norme sulle notifiche) non impediscono che venga rispettata comunque la regola posta dall’art. 1335 c.c., allorché, appunto, in quanto atto di messa in mora, sia stato comunicato all’indirizzo del debitore (Cass. n. 15617 del 26/07/2005). Il principio di presunzione di conoscenza stabilito dall’art. 1335 c.c., opera infatti per il solo fatto oggettivo dell’arrivo della dichiarazione nel luogo [...]

Efficacia probatoria delle riproduzioni informatiche – Corte di Cassazione, sez. I Civile, ordinanza 13 giugno – 17 luglio 2019, n. 19155

  Secondo la giurisprudenza della Corte(Cass. 5141/2019) che "lo "short message service" ("SMS") contiene la rappresentazione di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti ed è riconducibile nell’ambito dell’art. 2712 c.c., con la conseguenza che forma piena prova dei fatti e delle cose rappresentate se colui contro il quale viene prodotto non ne contesti la conformità ai fatti o alle cose medesime. Tuttavia, l’eventuale disconoscimento di tale conformità non ha gli stessi effetti di quello della scrittura privata previsto dall’art. 215 c.p.c., comma 2, poiché, mentre, nel secondo caso, in mancanza di richiesta di verificazione e di esito positivo della stessa, [...]

Privacy – Cookie: la CNIL pubblica nuove linee guida

Cookie: la CNIL , Autorità Garante francese, pubblica nuove linee guida 18 luglio 2019 . Queste linee guida ricordano la legge applicabile e nel 2020, saranno integrati da una raccomandazione per informare gli operatori sulle modalità pratiche per ottenere il consenso dell'utente di Internet.   L' articolo 82 della legge "e libertà" traspone nel diritto francese della direttiva 2002/58 / "vita privata e comunicazioni elettroniche" CE (o "  e-privacy  "). Prevede in particolare l'obbligo, salvo eccezione, di raccogliere il consenso degli utenti prima di qualsiasi operazione di scrittura o lettura di cookie e altri traccianti. Nel 2013 il CNIL ha adottato una raccomandazione per guidare gli operatori nell'applicazione di [...]

Diritto all’oblio – Provvedimento del 20 giugno 2019 [9124401]

Nel caso di specie il risultato della ricerca effettuata tramite riferimento alla carica rivestita dal reclamante costituisce un trattamento di dati personali relativo a quest’ultimo, tenuto conto della definizione di “dato personale” fornita dall’art 4 del Regolamento («qualsiasi informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile («interessato»); il titolare non ha rappresentato “motivi legittimi cogenti” per procedere ulteriormente al trattamento dei dati del reclamante nei termini descritti e che, per altro verso, il pregiudizio subito dal reclamante dalla reperibilità, attraverso il predetto dato, dell’URL in questione non può ritenersi bilanciato da un interesse della collettività a conoscere informazioni che risultano [...]

Garante privacy – NEWSLETTER N. 456 del 22 luglio 2019

Garante privacy: no spam ai possessori di carte fedeltà  Diritto all'oblio anche per i dati che rendono identificabile una persona  Isee precompilato: Garante, ok alla prima fase attuativa Gdpr: le prescrizioni del Garante per poter trattare categorie particolari di dati   Garante privacy: no spam ai possessori di carte fedeltà  L'Autorità impone a una catena commerciale misure a tutela dei consumatori Non è lecito l'invio di comunicazioni commerciali ai possessori di tessere fedeltà che non abbiano espresso uno specifico e libero consenso all'uso dei propri dati a fini di marketing. E' quanto ribadito dal Garante Privacy in un provvedimento con cui ha [...]

Newslwetter del Garante privacy del 21 giugno 2019

Informazioni commerciali e Gdpr: le nuove regole  Il Garante privacy approva il Codice di condotta proposto dall’Ancic Maggiore tutela delle persone censite, valutazione di impatto sulla protezione dei dati, adeguamento alle best practices europee, un nuovo organismo di monitoraggio sulle imprese aderenti al Codice. Queste sono alcune delle misure indicate nel Codice di condotta predisposto dall’Associazione Nazionale tra le Imprese di Informazioni Commerciali e di Gestione del Credito (Ancic), e approvato dal Garante per la privacy dopo un complesso iter di elaborazione. Il testo sostituisce e aggiorna il vecchio Codice deontologico sulle informazioni commerciali - che rimarrà comunque in vigore fino al [...]

Privacy : Cambridge Analytica. Il Garante privacy multa Facebook per 1 milione di euro

Cambridge Analytica: il Garante privacy multa Facebook per 1 milione di euro Il Garante per la protezione dei dati personali ha applicato a Facebook una sanzione di 1 milione di euro per gli illeciti compiuti nell’ambito del caso “Cambridge Analytica”, la società che attraverso un app per test psicologici aveva avuto accesso ai dati di 87 milioni di utenti e li aveva usati per tentare di influenzare le presidenziali americane del 2016. La sanzione, comminata sulla base del vecchio Codice Privacy, fa seguito al provvedimento del Garante del gennaio di quest’anno con il quale l’Autorità aveva vietato a Facebook di continuare a trattare i dati [...]

Big Data- Linee guida e raccomandazioni di policy

L’utilizzo intensivo dei Big Data costituisce un fenomeno che interessa sempre più l’intera economia e società. Agli indubbi vantaggi in termini di riduzione dei costi di transazione per imprese e cittadiniconsumatori, si affiancano nuovi rischi sotto il profilo concorrenziale, della protezione del dato personale e del pluralismo informativo. In particolare, la disponibilità in capo ai grandi operatori digitali, attivi su scala globale, di enormi volumi e varietà di dati (personali e non personali, strutturati e non strutturati) e della capacità di analizzarli ed elaborarli ha dato luogo a inedite forme di sfruttamento economico del dato e della sua valorizzazione ai [...]

Incompatibilità tra agente immobiliare e amministratore di condominio – Mise_nota_22_maggio_2019

Dal Mise la conferma dell'incompatibilità tra l'esercizio della professione di amministratore di condominio e agente immobliare. Mise_nota_22_maggio_2019